Trevi tra olio, arte, musica e papille!

Trevi, Umbria dal 29 ottobre al 1° novembre 2016



Il Sedano Nero di Trevi



L’utilizzo del sedano selvatico, da cui deriva quello coltivato, documentato fin dal V sec. a.C., ma si pensa che l’uso domestico rislaga al medioevo. La pianta, ricca di vitamine e di sali minerali, ha caratteristiche diuretiche e digestive. 

La varietà "nera" del sedano viene coltivata alle Canapine (una zona vicina al Clitunno) fin dal XVII sec. Secondo la tradizione, il sedano nero viene seminato il venerdì santo e vienie fatto germogliare fino a quanto il fusto non raggiunge i trenta centrimetri di altezza. 

In seguito, viene etffettuato manualmente un rincalzo progressivo al fine di ottenere larghe coste e consentirne lo sbinacamento per l’inizio dell’autunno.



I produttori di sedano nero:



Mattioli Angelo

Via S. Egidio, Borgo Trevi - Trevi

Tel. 0742 78680 - Cell. 340 8678967
caffemattioli@gmail.com

Bartolomei Annibale

Via Canapine, 6 - Borgo Trevi - Trevi

Tel. 0742 78770 - Cell. 347 6934576
annibale.bartolomei@alice.it

Fabio Sirci

Via Casa Gabbato n. 18, Parrano – Trevi

Tel. 0742 78345 - Cell. 333 6704264
orticolasirci@libero.it

"Le terre di Paolo" di Baldoni Emanuela

Via Faustana n. 30 Borgo Trevi – Trevi

Tel. 0742 381165 - Cell. 335 8070823

emanuela.baldoni@libero.it

Cascioli Livio

Via Pintura n. 13 Trevi

Tel. 0742 780550

Gli altri Presidi Slow Food presenti:



Umbria

Sedano Nero di Trevi
Fagiolina del Lago Trasimeno
Roveja di Civita di Cascia
Fava cottora dell'Amerino



Liguria

Toma di pecora Brigasca



Lazio

Caciofiore
Marzolina di capra



Friuli Venezia Giulia

Aglio di Resia
Cipolla rosa
Pestat di Fagagna
Radic di Mont





Campania

Pomodorino del Piennolo del Vesuvio Dop



Emilia Romagna

Mortadella classica



Piemonte

Piattella Canavesana di Cortereggio